Tutte le imprese sono società di media” diceva Andy Hayward, ex capo della CBS News. Cosa sono infatti le imprese se non informazione organizzata a scopi produttivi?

Col web e soprattutto col web 2.0 la disintegrazione dei costi dell’informazione crea nuove opportunità di business e soprattutto nuove opportunità di contatto e interazione tra imprese e tra imprese e consumatore. Consumatore… O forse è meglio chiamarlo consum-attore?

L’utente è infatti oggi in grado di dire la propria, di intervenire, commentare e partecipare.

I mercati diventano conversazioni e rappresentano un flusso dinamico e sempre più real time di opinioni, commenti, critiche e discussioni.

Per questo la presenza online non è più solo accessoria, ma cuore di una comunità che mette insieme fornitori e clienti, dipendenti e manager, clienti e impresa, rendendo i confini stessi dell’impresa mobili, fluidi e porosi.

Ecco perchè diventa fondamentale, per rendere la propria identità online credibile e riconosciuta, partecipare, intervenire, confrontarsi. E l’ascolto diventa un “TO DO” giornaliero.


E’ per questo che l’impresa deve oggi più che mai ascoltare quello che si dice di lei e dei concorrenti in rete, interpretare il tono e il senso delle conversazioni per migliorare le proprie strategie e gestire le relazioni online per alimentare il passaparola e migliorare la brand reputation.

Di questo si occupa Viral Beat che, con Stefania Fussi (Marketing Manager) interverrà durante il corso di business 2.0 Lab “BRAND REPUTATION E PR ON LINE – Cosa dicono di noi? Strumenti e strategie per stimolare le conversazioni on-line e off-line”.

Il seminario, tenuto da Francesca Tezza insieme alla testimonianza di Stefania Fussi si terrà:
Venerdi 28 Ottobre 2011
dalle h.9.00 alle h.18.00
Presso la sede di Formazione Unindustria Treviso.

[box type=”info”]Per maggiori informazioni clicca qui.[/box]